La Lingua Ebraica 2

Inviato da ali | 2 Dic, 2007

Mi rendo conto che ti costringo ad un vero Tour de Force, la Scrittura Ebraica del Libro è complessa ai nostri Occhiettineri Occidentali... è come osservare un quadro cubista: qualcosa c'è disegnato... ma cos'è? Nel romanzo di Eric-Emmanuel Schmitt "Monsieur Ibrahim e i Fiori del Corano" ho letto, però, questo incoraggiante periodo: " L' uomo a cui Dio non ha rivelato la Via direttamente, non troverà certo la Rivelazione in un Libro " ... è una Perla di Saggezza! Per cui, confidiamo nell' Aiuto dell' Altissimo e osserviamo nuovamente il Comandamento di Dio ad Adamo (psdl):

 Comandamento Zero E DA ESSO

C'è una Ragione Geroglifica per ogni Segno, ci concentreremo solo sulle Parole importanti .... però per meglio darti l' opportunità di apprezzare questo Magnifico Linguaggio ti dirò della Lettera M e della Lettera W e di come il loro Significato Geroglifico si estende anche alle Strutture Grammaticali della Lingua propria Ebraica. La M, nella sua connotazione geroglifica è il Segno Materno e Femminile, quello dell' Azione Esteriore e Passiva. Rappresenta tutto ciò che è Fecondo e Formatore. Si capisce meglio adesso come, posta alla fine delle Parole assume la Proprietà di un Moltiplicatore di Volume: tutto ciò che è Fecondo amplia il suo Volume ( basta pensare al Grembo Materno! ). Grammaticalmente dà voce a quello che in Italiano chiamiamo la Preposizione Semplice ... Da ( che indica la provenienza di qualcosa da qualche cos' altro, come per fecondazione e formazione da questo a quello ). La W è, come detto l' immagine del Nodo che separa e congiunge allo stesso tempo e, non è difficile comprendere come grammaticalmente sia il segno della E congiunzione, che separa e congiunge le parole di un periodo. Se ti dico che la Parola ESSO è composta dalla M, dalla N e dalla W, e se ti dico che la N, quando non è in fine di Parola, è il Segno dell' Esistenza Individuale e Prodotta ( cioé, risultante da un Produzione, da un Fare ) sai spiegarti perché MNW significa Esso ?

M - Azione Esterna, Creativa

N - Ciò che è Prodotto, Cosa Prodotta

W - Nodo Separatore e Unificatore ( Immagine dell' Intelligenza ).

Un qualcosa ( N ) di Esterno a noi ( M ), legato ma al tempo stesso separato da noi ( W )... Esso !

Lo so, lo so ! Al Circo ci sono Acrobazie più semplici di questa e, forse, anche più divertenti, ma ci tenevo a darti un' idea più completa di quello che traduco e di come lo traduco. A proposito, chiunque tu sia, ti sto dando del Tu, ti da fastidio ? 



Se ti piace questo articolo
condividilo su Facebook o su altri Social Network

| More



2 Commenti & 0 Trackback di "La Lingua Ebraica 2"

  1. I miei Argomenti non sono tra i più semplici e rendere Interessante e Semplice il Complesso ed il Noioso sarà una Sfida! Grazie ancora per i tuoi Complimenti e mi auguro mi tratterai come una di quelle Pellicole che vai recensendo con gusto e chiarezza ... Vivo di Impressioni: è anche grazie al tuo lavoro che mi espongo al Mondo Intero, vero ?

    Inviato da ali 02 Dic 2007, 17:56
  2. ..complessa agli OcchiettiNeri ma non per questo meno interessante! ;-)

    Complimenti per il Blog. Tieni desta l'attenzione con i tuoi articoli..

    Inviato da MoonLight 02 Dic 2007, 16:58
Aggiungi un commento


Dopo aver ricopiato le due parole di ReCaptcha,
puoi cliccare su INVIA qui sotto.
Grazie per il tuo commento.