Si ringraziano Francesca Ferrari e Amerigo Anguillesi
instancabili guide e cantori improvvisati

Il nostro tour procede alla volta di Castelfalfi, tra i boschi secolari della Val d'Elsa.

L’antico borgo, denominato 'Castrum Faolfi' dal nome del suo fondatore, il nobile longobardo Faolfi , risale appunto all’insediamento longobardo del 754.

 

 

Allo stesso anno è datata la costruzione del castello, che divenne dominio del vescovo di Volterra prima, di San Miniato e Firenze poi.

Attualmente il complesso si presenta molto più ampio rispetto al passato; ciò è dovuto alla ricostruzione avvenuta a seguito della sua distruzione ad opera dei pisani e al suo arricchimento con bastioni  e torri. Esso domina imponente la valle del torrente Roglio.

Al 1500 risale la ricostruzione della chiesa di San Floriano, identica nello stile a quella prima purtroppo franata.

Nel 1555 il paesino fu duramente colpito dalle milizie di Piero strozzi durante la guerra tra Siena e Firenze.

Nell’800, durante il mese di agosto, il luogo (che era una della frazioni più importanti di Montaione, insieme a Gambassi e Castelnuovo)ospitava una fiera che attirava moltissimi visitatori.

Attualmente la tenuta di Castelfalfi è adibita a struttura ricettiva e turistica, luogo privilegiato dagli sportivi locali e stranieri. Infatti è presente un complesso che consta di una piscina,un campo da tennis, un lago utilizzato per la pesca sportiva e un campo da golf a 18 buche, il tutto in un contesto paesaggistico straordinario.

All’interno del castello sorge un ristorante dove è possibile degustare i piatti tipici locali.

    

      

 

Additional information