INFORMAZIONI GENERALI

Cenni sulla città..

Francoforte sorge nell’Assia (Hessen), land della Germania occidentale.

Sin dal medioevo, grazie alla sua posizione geografica, è stata centro di confluenza culturale, economica, intellettuale, industriale. Divenuta capitale della Francia Orientalis con i Carolingi, Francoforte ne seguì le sorti ed il declino. Solo nell’ XI secolo iniziò una lenta ripresa grazie ai traffici dei mercanti provenienti da tutto il mondo. Nel 1200 assurse a luogo di elezione e di incoronazione imperiale fino alla fine del Sacro Romano Impero.
Dal 1806 al 1813 divenne granducato; tra il 1815 e il 1866 ospitò la dieta della confederazione germanica. Successivamente l’annessione alla Prussica, diventata regno nel 1701. Il trattato di Francoforte segnò la fine della guerra franco-prussiana. Nel 1920 subì l’occupazione francese, proprio al termine della prima guerra mondiale che aveva inferto un colpo durissimo all’intera Germania.
L’ascesa di Hitler portò alle conseguenze che purtroppo conosciamo…
La seconda guerra mondiale lasciò un segno indelebile: il centro storico della città venne distrutto. La città fu occupata dalle truppe americane guidate dal generale Patton. Molte opere distrutte sono state ricostruite, tante restaurate.
La costituzione della repubblica federale tedesca rappresentò punto di avvio della ricostruzione socio-economica della città che in poco tempo ha assurto a polo economico-finanziario strategico non solo tedesco ma di tutto il mondo .
Essa si fregia di aver dato i natali a Goethe. Qui sorge la sua casa (Goethe-Haus) recentemente restaurata e adibita a museo.
Ogni anno in ottobre vi è la grande fiera del libro, Frankfurter Buchmesse (Frankurt Book Fair), in cui espongono tantissimi editori provenienti da tutto il mondo.
La tradizione si perpetua sin dal '600 quando Johannes Gutenberg, tipografo di Magonza, inventò la stampa a caratteri mobili. La fiera si arricchisce di eventi e spettacoli ad essa collegati. Interessante anche la fiera dell’automobile (Automechanika).
Tante sono le manifestazioni culturali e gastronomiche che si svolgono annualmente in città quindi… occhi aperti! ;)

Clima
In Germania il clima è temperato.. noi siamo partiti in agosto, ed era piuttosto freschetto.. E’ sempre meglio portarsi dietro capi più pesanti, soprattutto per lunghi soggiorni.

Trasporti
Francoforte è servita da due aeroporti: Frankfurt International Airport, (chiamato simpaticamente anche "Fraport"), centralissimo ed uno dei più importanti in Europa, e Frankfurt Hahn, 120 km circa dalla stazione centrale.
Un’ottima rete di trasporti vi porterà da un capo all’altro della città: S-bahn, U-bahn..  Ci si muove con facilità..
Noi siamo dei grandi camminatori.. e abbiamo preferito il mezzo di trasporto più primordiale che esista! ;)

Come siamo arrivati
Abbiamo raggiunto Francoforte con la compagnia low cost Ryaniar. Da Frankfurt Hahn parte una navetta per il centro città ogni mezzora circa.

Sistemazione
Non è difficile trovare buone sistemazioni soprattutto tramite internet. Basta navigare con la pazienza e con l’attenzione necessaria..  Gli ostelli non mancano!

Permanenza
E’ molto piacevole soggiornare in città.. Se non siete amanti dei grattacieli e dei panorami da tachicardia, vi consigliamo una rilassante passeggiata lungo il Meno.. tutti rigorosamente stesi a prendere il tiepido sole pomeridiano. La città inoltre è costeggiata da un parco immenso, un’oasi dove potersi rilassare, leggere, schiacciare un pisolino.. Non preoccupatevi se durante la pausa pranzo vedrete un “esercito” di uomini in giacca e cravatta.. Anche il jet set tedesco si concede un po’ di relax nel verde!!

Attenti alle piste ciclabili: le biciclette e i ragazzi in rollerblades non hanno alcuna pietà!

Se avete un po’ di tempo visitate il Frankfurt Zoo, Zoolologische Garten Frankfurt, creato nel 1858, secondo a quello di Berlino. Noi non ne abbiamo avuto la possibilità, ma ci siamo rifatti ampiamente proprio su quest’ultimo!

Achtung!
La città è abbastanza tranquilla.. La zona stazione durante la notte non è consigliabile.. Ma quale lo è?? Durante il giorno c’è qualche faccia poco rassicurante ma nulla di più. Basta ignorarla! La polizei vigila sempre, controllando minuziosamente ovunque.. ci è capitato di vederli frugare dappertutto, tra i binari come nei cestini della spazzatura…

Da evitare il quartiere rosso (red light district)..

Shopping
I negozietti tipici non mancano.. Vi consigliamo di dare uno sguardo sulla Goethe, Zeil, Schweizer e Berger. Strasse..

Culinaria
Anche Francoforte non smentisce la tradizione tedesca! Si possono degustare ottimi piatti.. la carne cotta sulla pietra ollare, il rippchen (carne di maiale accompagnata da verdure), il biergulash (specialità a base di cacciagione), spezzatini vari.. sapori decisamente forti.

Per quanto riguarda le bevande, si può bere della ottima birra, spillata direttamente dal silos in parecchi locali. Viene servito anche il sidro, cosiddetto “aeppler”, ottimo da bere con qualche bretzel. Attenzione alle acque minerali.. ce ne sono alcune al limone veramente disgustose! Ale ne sa qualcosa.. ;)

Ricca di localini è la zona di Sachsenhausen.  Se volete provare qualche brivido in più, vi segnaliamo in ristorantino all’interno della torre dell’Henninger, con una bella vista sulla città.

Vita notturna: Non c’è che l’imbarazzo della scelta! Se siete amanti dei concerti un must sono l’Alte Oper (Frankfurt's Opera House), il Batschkapp e la Festhalle.

Se invece preferite qualcosa di più movimentato, il ventaglio di possibilità è enorme.. dai lounge bar, ai pubs, ai caffè.. Dai locali in cui le cameriere vi servono in abiti tipici ai posti più hot e frequentati del momento!

 

ITINERARIO

Flughafen Frankfurt-Hahn: il nostro viaggio comincia da qui..

Una leggera pioggerellina ci accoglie, ma il tempo promette bene.. Le nuvole sembrano lasciare spazio al sole.
L’aeroporto sorge 120 km ad ovest di Francoforte, nella regione Hunsrück.
Prendiamo la navetta della Bohr che in un’oretta e poco più  ci porta nel centro città al costo di 12 euro.
Durante il viaggio assaporiamo il paesaggio circostante.. gli impianti eolici sono ovunque. Finalmente giungiamo in città.. l’autobus si ferma all'angolo di Stuttgarter Straße e Mannheimer Straße, proprio accanto alla stazione.

Depositiamo i bagagli e iniziamo il nostro tour..

Appena arrivati la prima impressione è di trovarsi dinanzi ad una città completamente diversa da come la si immaginava.. almeno questa è stata la sensazione di entrambi.
La città si specchia nel fiume Meno ed è circondata da immense oasi verdi..
Ci spostiamo a piedi e la attraversiamo tutta..
E’ evidente che anche qui la seconda guerra mondiale ha lasciato il segno..

Moltissime le costruzioni moderne.. Francoforte è il centro della finanza europea, senza tralasciare poi che qui vi è la sede della Banca Centrale Europea, istituzione di fondamentale importanza che impiega al suo interno personale proveniente da tutti i paesi membri. Non passa inosservato il simbolo posto proprio di fronte l’Eurotower!
Inoltre qui sorge la sede della borsa tedesca, ben oltre seicento banche ed importantissime multinazionali.

Camminando per strada ci si imbatte in uomini in uniforme.. cioè giacca e cravatta predominano..

Sarà, forse è la pausa pranzo.. ma cosa dire delle bellissime automobili che ci sfrecciano accanto? Francoforte sembra una città molto ricca.. sembra….
I grattacieli stile newyorkese si stagliano imponenti.. Mainhattan, Manhattan sul Meno, "Bankfurt", tanti sono gli appellativi che le sono stati dati. Ed in effetti le stanno a pennello!

La Main Tower (Main Turm) con i suoi 200 metri d’altezza conferma ciò.. la supera la Commerzbank-Tower, 299 metri, la più alta in Europa. Essa è stata progettata da Norman Foster, illustre architetto che nel 1999 è stato insignito del 21° Pritzker Architecture Prize (Nobel per l’Architettura).. Da menzionare anche le deutsche bank towers, “torri gemelle” della finanza tedesca e la Messeturm, poco distante dal centro cittadino. Da brivido! Se non soffrite di vertigini, con poco più di 4,50 euro godrete di uno spettacolo incredibile!

Proseguendo nella nostra passeggiata giungiamo nella piazza principale della città, il Römerberg.. si dice sia molto pittoresco il Christmas Market che qui si svolge durante il periodo natalizio. Sulla piazza si affaccia il Römer (City Hall), municipio cittadino da oltre mezzo millennio, nella cui sala avveniva l’ incoronazione del re.

Il Kaiserdom (The Emperor's Cathedral) dedicato a San Bartolomeo è datato 1239. Esso fu ricostruito dopo la guerra. Lo stile è gotico, e una visita all’interno è doverosa per ammirare le pregiatissime tele che ospita. La Nikolaikirche sorge a sud della piazza. Essa risale al XIII secolo; un simpatico carillon la abbellisce. Al centro del Römerberg si trova la fontana della Giustizia. Da visitare anche la Leonardskirche, (St. Leonard Church, chiesa di San Leonardo) la più antica parrocchia cittadina.

Molto interessanti lo Schirn e lo Historisches Museum, così come il Senckenberg-Museum che sorge presso l'Università.

Proseguendo nel nostro itinerario giungiamo alla Paulskirche, costruita per rimpiazzare la Barfüßerkirche (Church of the Barefooted). Essa è nota non tanto come chiesa ma come sede che nel 1948 ospitò il primo parlamento tedesco.

Molto suggestiva è la piazza che circonda la Alte Oper (Concert Hall), teatro dell’opera di Francoforte, meravigliosa costruzione risalente al 1880.

Non bisogna dimenticare che Francoforte ha il vanto di aver dato i natali a Goethe.. la sua casa poco distante, dopo la ristrutturazione, è stata adibita a museo. Di fronte sorgono due importanti chiese gotiche: Liebfrauenkirche (Church of Our Lady, chiesa di nostra signora) e la Katherinenkirche, (St. Katherine Church, chiesa di Santa Caterina) che sorge nei pressi della "Hauptwache"  del 1730.

Un po’ stanchi decidiamo di fermarci in un bellissimo parco che costeggia la città e che offre la quiete e il relax necessario per visitatori e non della città del trading finanziario.
Dopo la sosta facciamo una passeggiata lungo il Meno le cui acque sono solcate da battelli presi letteralmente d’assalto dai turisti.
Gli alberi sono molto invitanti per riposare un po’.. Tempo di intraprendere la via del ritorno..
Attraversiamo le vie cittadine centrali ricche di negozi e ristorantini deliziosi…

Una torre attira la nostra attenzione: la Eschenheimer Turm (Eschenheimer Tower), torre tipicamente medievale a presidio della città sin dal 1428.

Francoforte è sicuramente una città che merita.. una città che alterna alle costruzioni medievali di legno e mattoni “skyscrapers” mozzafiato!

Netto è il contrasto tra antico e moderno.. tra ciò che resta del passato e ciò che rappresenta un punto di partenza per lo sviluppo di una città in continuo fermento e rinnovamento. Ed è proprio da questo connubio che essa trae linfa vitale.

Additional information