Dopo aver percorso circa 12 Km dalla SS, giungiamo nel Paese di S.Cosmo Albanese. I cartelli turistici, le vie, e quant'altro sono scritti in doppia lingua italiano-albanese. Forte è la cultura Arberesh in S.Cosmo.


Difatti, arrivati in paese ci accoglie il cartello " Benvenuti a S.Cosmo Albanese - Mire se erdhet ne Strighar "

Ci troviamo subito davanti ad un monumento di recentissima costruzione,1 Maggio 2005. Un monumento al Lavoro. Sull'epitaffio troviamo scritto "In questo luogo a ricordo delle fatiche di generazioni il Comune ha voluto celebrare il lavoro auspicato che non ne resti privo questo nostro paese e l'Italia - 1 maggio 2005 "
Immediatamente dopo si trova un grande arco che costituisce l'entrata ad una grande Casa Accoglienza
Come tutti i paesi, prima del centro troviamo il Cimitero. In questo caso un cimitero molto piccolo, ordinato e pulito che affaccia su vallata infinita...

Risalento dal cimitero verso il paese, vi troviamo davanti questo spettacolo

Ed eccoci giunti alla Chiesa più famosa del paese, la Chiesa dei SS.Cosma e Damiano.

->> SS.Cosma e Damiano ... ritovali nella loro Chiesa a Praga! Clicca qui
oppure osserva la loro bellissima statua sul Ponte Carlo a Praga! <<-
Ci inoltriamo nel paese. Percorriamo vicoletti bellissimi e ci sentiamo come all'interno di un Presepio. Le strade pulite, in giro solo qualche anziano che parla davanti l'uscio della propria abitazione, o davanti un bar.
Ci imbattiamo in una nicchia "a devozione di Cosmo Bellucci e figli (1905)"

Giungiamo in Piazza della Libertà dove ha sede il Comune di S.Cosmo Albanese. Nella medesima piazza anche un busto di Giuseppe Serembe, poeta illustre.

( Comune di S.Cosmo Albanese in Piazza della Libertà - Bashkia e Strigharit in Sheshi i Lirise )

Ci dissetiamo presso una fontana comunale da cui sgorga un'acqua freschissima e deliziosa.

Tra i vicoli troviamo la Chiesa Matrice dei SS. Pietro e Paolo (sec.XVII), bellissima. Purtroppo all'interno era in corso una funzione in perfetto rito ortodosso e non abbiamo potuto scattare foto.

continuiamo il nostro giro e siamo incuriositi da alcuni nidi di rondini con una simpatica e ingegnosa "tettoia" per evitare che gli escrementi sporchino per terra...

Ed eccoci giunti davanti la casa natale di Giuseppe Serembe, illustre poeta locale.

Riportiamo quanto scritto:
"Casa Natale di Giuseppe Serembe "Poeti i Strigharit" (1843 - 1891)
In questa casa nacque Giuseppe Serembe 1843-1891 poeta insigne- I suoi Vjershe rifulgono nella letteratura arbereshe all'amore all'arte alla partia dedicò la sua vita che una sorte amara troncò anzitempo.
Il Comune democratico di S.Cosmo Albanese rinato nell'Italia Repubblicana alle giovani generazioni lo ricorda nel 90° anno della morte perchè non si disperda il patrimonio culturale della minoranza Arbereshe.
TE KIO SHPI U LE ZEF SEREMBE 1842-1891 POET I ZGJEDHUR
VJERSHET E TIJ SHKELQENJEN NDE LETERSINE ARBERESHE MALLIT ARTIT
ATDHEUT I KUSHTOI JETEN CE FATI I ZI FARE MOTIT I KEPUTI
BASHKIA DEMOKRATIKE E STRIGHARIT E RINGJALLUR NDE ITALINE REPUBLIKANE BREZEVET TE RI JA KULTON
NDE 90° VJETORIN E VDEKJES SA TE MOS TE HUMBET TRASHGINMI KULTUROR I PAKICES ARBERESHE"

durante tutto il tragitto non siamo stati mai abbandonati da panorami mozzafiato...

Ci accingiamo a lasciare S.Cosmo Albanese, ma ci troviamo di fronte a dei bellissimi alberi secolari che creano, col sole, dei fantastici giochi di luce...

Arrivederci a S.Cosmo Albanese
Mirupafshim ne Strighar
Speciale Estate 2009
Sancosmitana 2009 (clicca qui per il programma completo)

Additional information